Curriculum vitae (Kárpáti, József)

Sono nato il 5 novembre 1956, nella localitá Kevermes della regione Békés.

Sono professore di disegno, insegno disegno e pittura nella facoltá delle belle arti della scuola artistica di Martonvásár. Accanto al mio lavoro dipingo piú ore ogni giorno nel mio studio. Posso considerarmi un uomo fortunato, perché entrambi i miei lavori non soltanto significano una sfida quotidiana, ma mi procurano una inmensa felicitá. Grazie ai raporti vicini ed affettuosi coi i miei discepoli non solo loro possono imparare da me, ma anch,io ricevo ispirazione da loro al mio lavoro creativo.

Mi ocupo di pittura dall,etá di 16 anni. Nel corso dei miei studi ho avuto molti professori, ma ho ricevuto il piú dal maestro Ignác Kokas. Fú lui che mi insegnó che le conoscenze professionali sono molto importanti, poiche colui che vuole raccontare deve parlare bene, ma il contenuto é ancor piú importente, cioé quello che racconto deve essere credibile.

Anche oggi, essendo maturo e un pedagogo e pittore vecchio considero questo il piú importante. Quando ero un pittore giovane, dipingevo cuadri astratti e costruttivi, questo dava la possibilitá di esprimere quello che volevo, ma copriva le mie mancanze nel disegno e nella pittura.

Adesso l,uomo é nel centro della mia pittura. Voglio raccontare sui rapporti umani, sulle vibrazioni fini, inesprimibili con le parole dei sentimenti. Voglio raccontare sull fatto, che solo il nostro ambiente e le nostre circostanze cambiano, l,uomo resta proprio come é sempre stato. Fallibile, debole, amoroso, furbacchiotto, intrigo e sfortunamente anche malvaggio. Non impara dei propi errori, ma tuttavía é amabile.

Per quanto riguardano i mezzi della pittura continuo a predicare ed insegnare che il primo é el pensiero. Il quadro deve dire qualcosa che é importante anche alle altre persone. Subordino a questo obiettivo i mezzi di espressione, che il racconto sia gradevole ed interessante.